Nuovi metodi di truffa

Mettiamo tutti in allerta le nuove truffe perpetrate nel settore auto e a maggior ragione quando vi è un auto veicolo in fermo amministrativo sono tante e l’ipotesi che va per la maggiore è la dichiarazione mendace che fanno: acquistiamo auto in fermo amministrativo ad uso ricambi. Verificate se coloro che fanno queste dichiarazioni vendono realmente ricambi usati di auto, sono autorizzati dal ministero dell’ambiente per svolgere vera attività di recupero e rottamazione di veicoli fuori uso.

Richiamiamo l’attenzione del Decreto 209/2003 art.6 prevede una chiara indicazione delle fasi di intervento MESSA in SICUREZZA SMONTAGGIO STOCCAGGIO che sono incentrate a garantire un elevato livello di tutela ambientale

L’art. 15, comma 7 D.L.G.S. 209/2003 Consente il commercio delle parti di ricambio recuperate in occasione dello svolgimento delle operazioni di trattamento del veicolo fuori uso ad esclusione di quelle hanno attinenza con la sicurezza dello stesso veicolo

E come ultimo…per avere una struttura di smontaggio auto, per Legge, occorre un pavimentato di oltre 800 Mq oltre alla pressa, campane ecologiche plastiche gestione scocche fuori uso, struttura organizzata fuori da centri abitati per l’impatto ambientale etc..

Conclusioni: è inutile che dichiarano che smontano le auto per ricavarne ricambi usati non hanno strutture e soprattutto investimenti cospicui per permettere loro la giusta struttura, le auto che acquistano in fermo amministrativo vengono esportate e immatricolate in altri stati dell’unione Europea o fuori dalla zona Euro, farebbero prima a dichiarare che le auto vengono esportate, ma ahimè è vietato dalla Legge dal 2009 quindi prestate attenzione potreste essere accusati giuridicamente per INCAUTO AFFIDAMENTO, CONCORSO in TRUFFA, ILLECITO PROFITTO, ESPORTAZIONE ILLECITA DI VEICOLI.

In internet trovate siti che stranamente si dichiarano esperti competenti nella gestione di auto in fermo amministrativo, ma, ahimè basta porre loro qualche domanda inerente a normative e decreti che..vanno in crisi, non sanno più che dire tranne il fatto di assumere atteggiamenti di superiorità e cadere nel ridicolo accampando scuse su scuse, diventano irascibili e giocano sporco sulla vostra inesperienza, a nostro avviso questo è un nuovo modo di truffare.

Esempio di dichiarazioni assurde di vari siti in internet che comprano auto in fermo amministrativo:

Sito: cerchiamo di selezionare tutti i tipi di ricambio e gli elementi che possono essere rivenduti

Nostra relazione:
Non selezionano nulla non hanno strutture adeguate autorizzate non vendono ricambi non fanno commercio di nessun tipo di componentistica auto.

Sito: Togliamo il veicolo dalla circolazione e sospendiamo la targa dal registro p.r.a

Nostra relazione: La targa non si sospende dal registro p.r.a , si consegna solo dietro a richieste di rottamazione o radiazione per esportazione, cosa vietata per auto veicoli in fermo amministrativo

Sito:
stipuliamo il contratto di vendita e vi facciamo recapitare l’acconto

Nostra relazione: non esiste un contratto di vendita le auto in fermo amministrativo non si devono vendere! Nessun acconto! Nessuna transazione! Ma secondo voi è giusto incassare bonifici ricariche poste pay?

Sito: il veicolo in fermo amministrativo può essere venduto a operatori autorizzati a ritirare tali veicoli per destinarli all’unico uso per pezzi di ricambi.

Nostra relazione: Nessuno è autorizzato! E non si può vendere ad uso ricambi!

ATTENZIONE A NON METTERE IN PERICOLO TUTTI I VOSTRI DIRITTI-

Stranamente come per magia loro sono i migliori unici a gestire pratiche Noi invece che operiamo dal 1999 come possiamo definirci?

Sito: La nostra ditta dispone dell’esperienza e della serietà necessarie per garantirti la gestione corretta… Ciò significa che ci occupiamo in prima persona di tutta la documentazione prevista dalla normativa vigente.

Nostra Relazione: Non esiste nessuna normativa vigente in merito alla vendita di un auto in fermo amministrativo! Informatevi alla’Agenzia Entrate Riscossione…questi signori vi faranno credere assurdità inventate da una loro eccessiva fantasia a prendere in giro la gente!

Sito:
in caso di vendita di auto e moto con blocco amministrativo in atto. Provvediamo inoltre al ritiro del veicolo ovunque si trovi, rispettando sempre i termini imposti dalla legge per il trasferimento di auto, furgoni fuoristrada sottoposti a blocco amministrativo, garantendoti tutto il supporto tecnico di cui potresti aver bisogno in quanto venditore.

Nostra Relazione:
primo) non si vende un auto in fermo amministrativo e di conseguenza la Legge non impone un bel niente la vendita non sa da fare! Secondo) Colui che offre un servizio di trasferimento di un auto in fermo amministrativo deve dare la legittimità la destinazione d’uso e finale, nonché iscrizione all’albo dei trasporti in quanto offre un servizio di trasporto! Non vedo nessuna tutela e nessuna sicurezza nei confronti della clientela.

Sito: Viene rilasciato certificato definito di “cessione di presa in carico” seguito dal modulo di ritiro (dove viene messo per scritto che abbiamo ritirato la vettura in data “X” con lo scopo di ricavarne pezzi di ricambio e che siamo a conoscenza che l’automobile è gravata da fermo amministrativo).

Nostra Relazione:
Non si deve non si può cedere un auto e colui fare dichiarazioni che ricava pezzi di ricambio! Invitiamo a leggere la Legge Ronchi e modifiche, occorre una messa in sicurezza del veicolo rispettando le norme ambientali, smontare un veicolo per ricavarne pezzi di ricambio non è un’attività per tutti e lo può fare solo il demolitore autorizzato! E per ultimo come si può consegnare un auto con una semplice presa in carico? Ma la cessione secondo questi signori è alienazione? PRESTATE ATTENZIONE

Sito: La solleviamo da ogni responsabilità penale e civile dal giorno in cui ritiriamo la vettura. Inoltre ci impegniamo a fare la pratica di cancellazione dei registri P.R.A a vostro favore entro la data “X” e non oltre (perdita di possesso per uso pezzi di ricambio).

Nostra relazione:
Non esiste nessuna pratica p.r.a ma formalità amministrativa finalizzate alla conclusione di una procedura di alienazione di un veicolo e non vi è nessuna cancellazione|
Prima di vendere cedere un auto con fermo amministrativo avete l’opportunità di un valido supporto e di avere la soluzione a portata di mano.

Linea diretta soluzione fermo amministrativo 331.777.0909
8 Giugno 2018 : Pace Fiscale Condono tombale azzeramento debiti con l’agenzia Entrate Riscossione – Stop al fermo amministrativo?

Ma devi sapere che…

Il programma fiscale del nuovo governo, stante la necessità di reperire risorse per bloccare l’aumento dell’Iva, prevede un impatto non da poco sulle casse dello Stato. Alcune delle misure, come la flat tax, ha immediato bisogno di liquidità per poter partire a breve (in teoria nel 2019 per le aziende e nel 2010 per le famiglie) Per trovare la liquidità serve dunque uno strumento da mettere a sistema in tempi strettissimi. Da qui l’ipotesi di una manovra d’estate, un provvedimento da adottare entro luglio agosto.

In ogni caso la nostra azienda ricopre un ruolo fondamentale indipendentemente dallo scenario che ci proporrà il nuovo governo, infatti interveniamo a prescindere nell’acquisto e vendita da parte vostra, di un auto sottoposta a fermo amministrativo, ipoteca o pignoramento, dandovi l’opportunità di realizzare del denaro ed essere pronti qualora si innesca la Maxi rottamazione cartelle, infatti l’ipotesi che va per la maggiore sono aliquote di sanatoria: 20%, 10%, 6%

Rimaniamo a disposizione per valutazione auto con fermo amministrativo ipoteca pignoramento, nonché per tutte le informazioni inerenti alla Maxi rottamazione avendo un filo diretto con esponenti dell’attuale politica.
Numero diretto 331.777.0909